Archivi tag: giardino dei giusti

giardino dei giusti

Oggi l’albero per Anna Politkovskaja nel Giardino dei Giusti di Varsavia

Alle 12 l’inaugurazione del Giardino a Varsavia. Annaviva era stata invitata, ma per un problema di voli non potrà essere presente Andrea Riscassi, uno dei suoi fondatori. Pubblichiamo l’intervento di saluto che aveva fatto e che verrà letto.

È con entusiasmo e con fiducia nel futuro che come fondatore dell’associazione Annaviva di Milano partecipo all’inaugurazione del Giardino dei Giusti di Varsavia.
La nostra associazione, nata nel 2008 per ricordare Anna Politkovskaja e portare avanti le sue battaglie, è stata – nel suo piccolo – protagonista di tante iniziative. Molte delle quali per preservare la Memoria, quella com la M maiuscola.
Per questo abbiamo collaborato con Gariwo per non dimenticare la Politkovskaja e gli altri Giusti che sono finalmente commemorati nel Giardino dei Giusti di Milano.
Abbiamo voluto fare di più e, con una raccolta firme, siamo riusciti a ottenere, nel 2013, un Giardino per Anna Politkovskaja. Chi il prossimo anno verrà a Milano per Expo potrà, in fondo a corso Como, sedersi in uno spazio verde dedicato alla grande giornalista russa, uccisa per il suo lavoro. Di denuncia. Di coraggio.
Lo stesso coraggio che si commemora il 5 giugno a Varsavia, in questo nuovo Giardino dei Giusti che sorge nel distretto di Wola, nell’area in cui si trovava il Ghetto. Rivoli di (drammatiche) storie che si uniscono. Per dare forza a chi è ancora qui a lottare.
Credo infatti che la Memoria di cui parlavo, quella contro i totalitarismi, contro le dittature, contro i fanatismi, sia il bene più prezioso da tutelare da noi e da chi verrà dopo di noi. L’Europa, per la quale c’è chi combatte e muore in queste ore in Ucraina, non può e non deve essere solo quella legata a freddi criteri economici. Ma è soprattutto quella dei cittadini, del loro spirito, della loro dignità.
Da Milano a Varsavia. Senza dimenticare Kiev e chi coltiva un sogno europeo. Di pace e dignità.

Andrea Riscassi, fondatore associazione Annaviva

Giardino per tutti i martiri e i giusti a Giaveno (To)

Venerdì 8 novembre a Giaveno (To) avverrà la cerimonia di inaugurazione del “Giardino per tutti i martiri e i giusti“, iniziativa illustrata nel libro-progetto Luci che illuminano le tenebre, patrocinato da numerose associazioni ed enti locali a livello nazionale.

La cerimonia avrà inizio alle ore 9 e durante la giornata si susseguiranno autorità istituzionali e rappresentanti di tutte le religioni.

L’inaugurazione si svolgerà nello spazio verde davanti al municipio di Giaveno, che diventerà da venerdì prossimo il “Giardino per tutti i martiri e i giusti“, con 36 piante a memoria delle figure esemplari della storia, esempi di luci all’interno delle più grandi catastrofi.

Qui sotto trovate la locandina con il programma dell’iniziativa:

locandinagiardino

Giardino di Giusti, nuovo progetto in vista di Expo 2015

giardino dei giusti

Il rinnovamento del Giardino di Giusti in vista di Expo 2015 e i nuovi percorsi didattici sono stati presentati il 23 ottobre al Comune di Milano. Il nuovo progetto, realizzato dall’Associazione per il Giardino dei Giusti, di cui il Comune di Milano è socio fondatore con Gariwo, la Foresta dei Giusti e l’UCEI-Unione delle Comunità Ebraiche Italiane, darà una nuova veste alla grande area messa a disposizione dal Comune di Milano al Monte Stella. Qui dal 2003 sorge il Giardino per ricordare i Giusti che si sono battuti e si battono contro tutti i genocidi e in difesa dei diritti umani. Tra questi, anche Anna Politkovskaja.

“È importante che Milano abbia questo Giardino, un luogo fisico per ricordare e imparare. Questi percorsi didattici, al pari delle materie scolastiche, consentono ai bambini di conoscere la nostra storia e di acquisire gli strumenti per diventare, un giorno, cittadini più consapevoli”, ha detto Francesco Cappelli, assessore all’Educazione e Istruzione del Comune di Milano.

“Il Giardino dei Giusti è un luogo di testimonianza e di memoria. Ma rappresenta, soprattutto, la volontà di non abbassare mai la guardia di fronte al pericolo che certe tragedie possano ripetersi. Una volontà e una scelta di libertà e rispetto dei diritti umani che unisce tutta la nostra città. Per questo è importante che diventi un luogo in grado di attrarre ed informare sempre più persone”, ha dichiarato Basilio Rizzo, Presidente del Consiglio comunale di Milano.

L’architetto Stefano Valabrega, che firma il progetto per Gariwo, ha previsto la suddivisione in quattro aree, ognuna pensata per una specifica funzione. Accanto al Giardino del Dialogo e a quello della Meditazione, sorgerà un luogo dedicato alla memoria della città e un Auditorio in grado di ospitare il pubblico delle grandi manifestazioni, in particolare i giovani e gli studenti per l’annuale cerimonia di dedica dei nuovi alberi, il 6 marzo, in occasione della Giornata europea dei Giusti. L’obiettivo è quello di offrire alla città un perimetro vitale per la memoria del bene, sempre aperto e fruibile.

“Ho pensato di creare per Milano, soprattutto per i ragazzi – ha spiegato l’architetto Valabrega – uno spazio di partecipazione in cui coinvolgerli nella riflessione su temi e valori quali la solidarietà, la responsabilità personale e l’altruismo. I valori dei Giusti”.
“Vogliamo realizzare questo importante progetto gravando il meno possibile sulle finanze pubbliche – ha spiegato Gabriele Nissim, Presidente di Gariwo – Per questo chiederemo ai milanesi, ai privati, alle imprese, di aiutarci a rendere ancora più bello il Giardino che la nostra città dedica ai Giusti, in vista di Expo 2015. Dopo la campagna per la Giornata europea dei Giusti, Milano sarà di nuovo protagonista e il progetto potrà essere proposto alle capitali di tutti i Paesi presenti all’Expo”.

L’Associazione ha realizzato anche la nuova proposta didattica “I sentieri dei Giusti”, composta da un gioco e un fumetto con tavole originali, che coprirà anche le attività previste per il prossimo anno scolastico. Con questa scatola gioco destinata alle scuole elementari e medie statali di Milano, l’Associazione completa la sua offerta didattica rivolta negli anni precedenti alle scuole superiori.

“Abbiamo deciso di raccogliere la sfida di trattare il tema dei genocidi anche nei primi anni di scuola. Attraverso il gioco e il fumetto potremo raccontare eventi drammatici senza urtare la sensibilità dei più piccoli, che accompagneremo nel mondo dei Giusti, invitandoli a piantare simbolicamente il loro albero”, ha spiegato Emanuela Bellotti, insegnante della Commissione didattica di Gariwo e curatrice de “I sentieri dei Giusti”.

Vi ricordiamo che Annaviva partecipa al Reading internazionale di solidarietà con Mikhail Khodorkovsky, Platon Lebedev e i prigionieri politici russiVi aspettiamo numerosi il 25 ottobre alle 21,30 alla Libreria Popolare, via Alessandro Tadino 18, Milano

Giardino dei giusti a Tavazzano (Lo), targa dedicata ad Anna Politkovskaja

Anna PolitkovskayaDomenica 10 marzo a Tavazzano (Lo) ci sarà l’intitolazione del giardino dei giusti.
La cerimonia chiude un percorso durato circa un anno che ha coinvolto oltre all’amministrazione comunale, la commissione cultura del comune, le associazioni culturali di Tavazzano (in particolare l’Associazione Amici del Nebiolo), Annaviva, l’Istituto Comprensivo “F. Fellini” e alcuni “amici” come il critico e poeta Amedeo Anelli e l’attore e regista Luciano Pagetti ,che parteciperanno attivamente con riflessioni e letture alla cerimonia.
La prima targa sarà dedicata ad Anna Politkovskaja, giornalista russa, conosciuta per il suo impegno sul fronte dei diritti umani, per i suoi reportage sulla Cecenia, martire dell’informazione libera.

Nel giardino dei giusti, per motivi di spazio, non verranno piantati alberi, ma verrà installato un totem sul quale verranno affisse le targhe commemorative.

All’intitolazione domenica 10 marzo gli alunni e le alunne delle classi terze della scuola medie che hanno lavorato tutto l’anno scolastico sul tema del giardino dei Giusti e sulla figura di Anna Politkovskaja presenteranno la sintesi dei lavori svolti. Giada Iacono, giovane attrice di Tavazzano proporrà una lettura. L’accompagnamento musicale sarà diretto dal professor Giuseppe Appio e dal musicista Michele Motola.

Il progetto ha ricevuto il patrocinio di Provincia di Lodi e Regione Lombardia.

Annaviva sarà presente con una piccola delegazione.

Appuntamento domenica 10 marzo alle ore 15,30 al teatro Nebiolo di Tavazzano.

LOCANDINA_GIARDINO_GIUSTI

Un giardino per tutti i martiri e i giusti

Un giardino per tutti i martiri e i giusti è l’iniziativa che si svolgerà venerdì 9 novembre, dalle ore 17.00 alle 19.00 presso l’Archivio di Stato (piazza Castello 209 – Torino). Durante l’evento verrà presentato il libro-progetto Luci che illuminano le tenebre, pubblicazione che, speriamo, possa costituire il primo passo verso la realizzazione vera e propria di giardini (o garchi) dedicati ai martiri, ai giusti e a tutte le figure esemplari della storia, dalla tratta degli schiavi alla Shoah, dall’Holodomor al Gulag, dal Metz Yegern alla pulizia etnica in Tibet e alle tragedie tuttora in atto.

L’iniziativa ha meritato la medaglia di rappresentanza del presidente della repubblica Giorgio Napolitano. Il libro Luci che illuminano le tenebre gode inoltre del patrocinio del Consiglio Regionale del Piemonte (presidenza), dell’Associazione per il Tibet e i Diritti Umani, dell’Associazione Difendiamo il Futuro, della CISL Confederale e delle seguenti associazioni di enti locali a livello nazionale: Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome, ANCI (Associazione Nazionale Comuni d’Italia), AICCRE (Associazione Italiana Consiglio Comuni e Regioni d’Europa), Lega delle Autonomie Locali, ANPCI (Associazione Nazionale Piccoli Comuni Italiani), CICU (Comitato Italiano Città Unite) e dell’UNCEM (Unione Nazionale Comuni ed Enti Montani).

di Pasquale Totaro

Tavazzano, Festa dei lavoratori con Anna Viva

Il prossimo 1° Maggio Anna Viva sarà presente a Tavazzano con VIllavesco (Lo) alla manifestazione “Festa del Lavoro e dei Popoli“.

Vi invitiamo a essere presenti al banchetto di Anna viva, per testimoniare il lavoro e l’impegno della nostra Associazione.

Tavazzano con Villavesco si trova sulla linea del passante feroviario S1 in direzione Lodi, e dista circa 40 minuti dalle stazioni milanesi (Porta Venezia – Repubblica – Porta Garibaldi).

Sarà la prima volta che Anna Viva si presenta nel comune lodigiano, che il 28 ottobre inaugurerà Il giardino dei giusti dedicando un albero ad Anna Politkovskaia.

Sempre il 28 ottobre, al Teatro Nebiolo di Tavazzano – adiacente al giardino dei giusti – verrà rappresentato lo spettacolo di Andrea Riscassi, ELSA ‘K.

Cliccate qui sotto per vedere il programma completo della giornata:

manifesto-programma_1maggio2012